Sono nato a Perugia, ma ho vissuto un po’ dappertutto. Sei anni li ho passati a Milano dove mi sono formato come giornalista, altri nove a Roma, dove ho imparato che tutto quello che avevo appreso in precedenza non valeva più.

Vi potrei dire che sono diplomato e laureato a pieni voti, ma in fondo ve lo posso anche risparmiare.

Vi dico, invece, che nonostante la giovane età, passato da poco i quaranta (per invecchiare c’è sempre tempo), sono nel settore della comunicazione da quasi venti anni.

roberto rossi

roberto rossi

Sono giornalista professionista, copywriter e autore di libri. Ho prestato la mia opera nelle maggiori testate nazionali (Affari & Finanza, Repubblica, L’Unità, Radio24,  il Messaggero, senza contare le collaborazioni) e il mondo della comunicazione, con i suoi riti, i suoi piccoli segreti e le sue grandi bugie, lo conosco come il tinello di casa.

E questo mi dà un vantaggio competitivo. So come nasce una notizia, come cavalcarla, come esaltarla, come abbatterla o attenuarla. Più in generale conosco come si formano i processi di comunicazione e di marketing, i modi e i tempi della loro presentazione, so capire dove gira il vento e come issare le vele al momento giusto. Che poi è il valore aggiunto di ogni buon comunicatore. Riuscire a ritrovare per primo il filo che porta fuori dal labirinto.

In più, so scrivere, piegare i termini, esaltarne il loro significato. La parola ha un’importanza capitale in un mondo bombardato continuamente dall’immagine. E’ il nostro legame con il luogo, di nascita o di appartenenza, il modo più bello che abbiamo per declinare la nostra esistenza.

La parola obbliga a pensare. Ed è quello che faccio per voi.

Consulenze, idee e testi sono quello che vi offro. Per chi ha voglia di immaginare qualcosa di diverso per il marchio o, se volete, il brand della propria azienda, per chi desidera migliorare l’efficacia delle comunicazioni multimediali e scritte.

Il mio lavoro è dare rilievo ai vostri punti di forza, esaltando quello che stavate pensando e che non riuscivate ad esprimere.

In questo momento della mia esistenza sverno a Foligno. E’ una città piccola,  bellissima (come la maggior parte delle città umbre), ma molto viva. Forse una delle più produttive e aperte di questa regione. Quella che ha più voglia di sperimentare, di innovare e mettersi in gioco. Per questo ve la consiglio.

ps. La foto è di Daniela Costi. Contattatela è brava e si vede.